Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.fondazionecarditello.org/website/2019/05/07/intreccio-divino-la-vite-maritata-sabato-11-maggio-ore-9-30">
Twitter

Intreccio DiVino. La Vite Maritata – sabato 11 maggio, ore 9.30

Sabato 11 maggio, dalle ore 9.30, presso il Real Sito di Carditello, in occasione della Giornata nazionale della cultura del Vino promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, sarà presentato l’incontro-dibattito Intreccio DiVino. La Vite Maritata. L’iniziativa, ospitata dalla Fondazione Real Sito di Carditello, è promossa dal Comune di San Tammaro, Coldiretti Caserta, Legambiente Caserta, Presidio Slow Food “Alberata Aversana”, Ordine degli Agronomi di Caserta e Cooperativa sociale Il Cardo.

Nell’ambito della mattinata il Direttore della Fondazione, Ing. Roberto Formato, presenterà il progetto per la coltivazione sperimentale della vite maritata, sistema documentato dall’antichità e utilizzato ancora in epoca borbonica nell’area di Caserta e Aversa. Dalla coltivazione della vite a bacca bianca ibridata con il pioppo deriva un vino frizzante denominato DOC Asprinio d’Aversa.

La coltura della vite maritata sarà condotta con la collaborazione dell’Azienda Magliulo individuata con un avviso pubblico di sponsorizzazione per la ricerca di un operatore vitivinicolo specializzato. La coltivazione di 12 pioppi e 44 viti avrà, dunque, valore dimostrativo e rappresenterà una forma innovativa di valorizzazione del complesso borbonico, contribuendo a recuperarne l’originaria funzione.

Per il Presidente Luigi Nicolais “Il progetto di coltivazione della vite maritata è un esempio virtuoso di collaborazione tra enti e privati attuato attraverso la formula della sponsorizzazione. Ci auguriamo, inoltre, che l’iniziativa potrà contribuire a inserire il Comune di San Tammaro, tra i luoghi di produzione del DOC Asprinio d’Aversa”.

In prospettiva, questo progetto avrà anche altri effetti, sottolineati dal Direttore Formato “In futuro, grazie a questo intervento, sarà possibile promuovere visite turistiche, integrando la visita culturale al complesso monumentale, favorendo la conoscenza e la valorizzazione di una coltura tipica della zona aversana sin dall’antichità”.

L’auspicio è confermato da Francesco D’Amore, Vice Presidente di Coldiretti Caserta, che evidenzia l’importanza dell’avvio di questa collaborazione con la Ditta Magliulo, produttore aderente a Coldiretti Caserta: “La vite maritata è storicamente legata al Real Sito, come raccontano anche i dipinti di Hackert. Questa sperimentazione permetterà di riaprire un discorso sul disciplinare di produzione della DOC, riguardo l’allargamento della coltivazione che potrà in tal modo includere l’area di San Tammaro”. 


Lascia un commento

Prossimi eventi

  1. Ferragosto a Carditello. Quattro giorni di delizie

    Agosto 15 - Agosto 18
  2. Domenica a Carditello

    Agosto 25 @ 8:00 - 17:00